INTERVISTA – Haschke, “il cattivo” per le difese: ho patteggiato per scelta tecnica

Nov 17, 2014 by

di Emilio Parodi MILANO (Reuters) – Fino alla sentenza di assoluzione è stato lo spauracchio dei suoi co-indagati. Perché ha patteggiato. E perché, da indagato di reato connesso, è venuto in aula a farsi interrogare e a raccontare la sua versione di parte. E dai banchi della difesa gli è arrivato più di qualche strale. Ora, concluso il round processuale di primo grado, si toglie qualche sassolino dalle scarpe (“non so interpretare la strategia difensiva”) e punta il dito sulla consulenza Michel (la sua funzione? “quella di venirmi affiancato in una sovrapposizione di ruoli”). …
Yahoo Notizie – Ultime Notizie dall’Italia e dal Mondo