Russia vota amnistia, possibile ritorno a casa per attivisti Greenpeace

Dic 18, 2013 by

MOSCA (Reuters) – Il parlamento russo ha approvato oggi un’amnistia che secondo alcuni legali potrebbe consentire alle 30 persone arrestate nella protesta di Greenpeace contro le trivellazioni nell’Artico di evitare il processo e portare alla liberazione delle due componenti della band Pussy Riot. La Camera ha votato a favore dell’amnistia, che il presidente Vladimir Putin ha proposto per celebrare il 20esimo anniversario del passaggio della costituzione post-sovietica della Russia. …
Yahoo Notizie – Ultime Notizie dall’Italia e dal Mondo